Vaccinazioni: on line l’indagine ARS per conoscere le scelte e le opinioni dei genitori toscani

On line fino a dicembre sul sito ARS


5/6/2018
A luglio 2017 è entrata in vigore la legge che in Italia ha reso obbligatorie 10 vaccinazioni, prevedendo in caso di inadempienza l’impossibilità di accedere agli asili nido e alle scuole materne per i bambini tra 0 e 6 anni, e sanzioni economiche per i genitori di bambini e ragazzi tra 7 e 16 anni. 

In un contesto di acceso dibattito pubblico, l'ARS Toscana ha deciso di promuovere un’indagine anonima on line, rivolta ai genitori di bambini di età compresa tra 16 mesi e 6 anni compiuti, con lo scopo di conoscere la loro opinione sull’efficacia delle vaccinazioni, tra rischi e benefici. Il tema indagato è quello della esitazione vaccinale, traduzione letterale dall’inglese Vaccine Hesitancy, atteggiamento manifestato da alcuni genitori di bambini in età pediatrica, scettici nei confronti delle vaccinazioni, che si concretizza con un rifiuto della vaccinazione oppure con un ritardo rispetto ai tempi indicati dal calendario regionale. 

La discussione sui temi quali l’efficacia della comunicazione per un’appropriata informazione dei genitori, la diffusione di informazioni corrette nei vari canali mediatici (dai siti istituzionali ai social network), la farmacovigilanza ed il monitoraggio delle reazioni avverse da vaccini, solo per citare i principali, sembrano essere ancora presupposti fondamentali per affrontare il delicato argomento della vaccinazione tra obbligatorietà, diritto individuale e interesse collettivo.

I principali risultati dell’indagine Parental vaccine hesitancy in Italy - Results from a national survey condotta in Italia dall’Istituto superiore di sanità nel 2016 e pubblicati sulla rivista scientifica Vaccine, hanno indicato che:
  • il 15% dei genitori italiani risultano esitanti nei confronti delle vaccinazioni
  • il principale motivo di rifiuto e/o ritardo nella vaccinazione è la sicurezza, ovvero i rischi legati alle possibili reazioni avverse da vaccino
  • l’esitazione dei genitori è associata al parere negativo, o comunque discordante, da parte degli operatori sanitari
  • la principale fonte di informazione sulle vaccinazioni per i genitori esitanti sono i pediatri
L’indagine ARS, che riprende i temi principali dell’indagine nazionale ISS approfondendoli, si focalizza sulla conoscenza delle scelte e delle opinioni dei genitori in merito alle vaccinazioni.  I risultati dello studio saranno sintetizzati in un rapporto, che sarà pubblicato all’inizio del nuovo anno sul sito ARS.  Il lavoro ha un duplice scopo: da un lato comprendere se i genitori toscani confermano le preoccupazioni dei genitori italiani, oppure se ne manifestano di differenti; dall’altro offrire ai decisori politici toscani una conoscenza utile a realizzare campagne di informazione volte a dissipare i principali timori che potranno emergere dall’indagine.


Il tuo contributo è fondamentale!
La compilazione richiede solo pochi minuti: accedi al questionario
Grazie per la collaborazione!